Quando Dio interviene

Liberato dalla dipendenza dell' alcool.

Micha Maier cresce in una famiglia Cristiana,ma quando scopri' che i genitori si divorziarono, lui si rifiutò di credere in Dio. L’alcool divenne il suo miglior amico e anche una brutta dipendenza, che lo tenne intrappolato in un buco nero,fino a quando Dio intervenne.

Micha Meier

 Sono cresciuto in una famiglia cristiana e la mia infanzia fu molto normale. Avvolte era un po’ eccitante e movimentata, come quella di altri bambini. Fino al giorno in cui venni a sapere che i miei genitori avevano preso la decisione di divorziare

 Da lì cambiò tutto,fu per me un colpo molto duro. Non riuscivo ad ingoiare questo boccone amaro,e di Lui,di questo famoso Dio non ne volevo sapere più nulla,come potevo credergli ancora?  

Avevo solo 11 anni,e fu un divorzio davvero brutto e con molti litigi,sentivo un gran peso dentro me. Reagivo a tutto questo con ribellione, e quando ebbi 14 anni ed entrai nella pubertà, cercai la mia strada,la "via" personale. Questa "via" mi portava in diversi locali dove credetti di aver trovato i miei (VERI)amici. Passai dal divertimento alla frustrazione. 

A 20 anni circa per la prima volta,fui ricoverato in ospedale per avvelenamento da alcool,ma questo non mi fermò  anzi esageravo sempre di più.Ogni fine settimana ero completamente ubriaco. Del Dio della mia infanzia e dei miei genitori, non ne volevo sapere più nulla!Ero circondato da molti amici,e a loro potevo raccontare tutto...NON AVEVO BISOGNO DI DIO!!

Mi resi conto solo a 27 anni che ero arrivato al limite. In quel  eriodo,spesso mi domandavo se non ci fosse nient' altro in questa vita oltre al bere, festeggiare, fare sesso e ubriacarmi con i miei amici.

Misi tutta la mia vita in discussione e cominciai a chiedermi:Dio è veramente reale ???

Circa un anno dopo conobbi una ragazza e scoprì che era cristiana.

Ci innamorammo e a  Simona piaceva portarmi con se a gli incontri cristiani e di adorazione. Cominciavo a riconoscere Dio e Gesù.....riconoscere Si,perché l'avevo già conosciuto ma l'avevo rinnegato e cosi pensai: "Ci vorrei riprovare con Dio, forse c'è molto di più da sapere". Circa un anno e mezzo più tardi,io e Simona ci sposammo, e subito dopo desiderai con tutto il cuore il battesimo. Ho  donato la mia vita a Gesù, e stavo lavorando molto su me stesso per  fare i giusti passi verso la Sua volontà. Ma purtroppo l’alcool mi aveva ancora catturato nelle sue mani, Passarono altri sette anni e non ci fu giorno che non fossi completamente ubriaco. Il mio matrimonio non andava tanto bene. Una volta il pastore della mia chiesa mi fermò parlandomi direttamente del mio problema su l’alcool. Mi disse che Dio mi voleva cambiare,che si sarebbe  preso cura di me,e per la prima volta sentii la presenza di Dio in modo reale. Tramite le parole del pastore, Dio aveva toccato il mio cuore, e sperimentai con molta gioia che Dio presente ogni giorno nella vita di chi lo cerca con cuore aperto e sincero. Lui non era un Dio morto, assolutamente e capì che c'era anche per me non solo per gli altri. Dal quel giorno il mio credere diventò finalmente vivo. Dio interviene davvero quando siamo in buchi neri e lo invochiamo!!! Posso dire che è mancato davvero poco al punto in cui mia moglie stava per lasciarmi. Subì un' operazione ai polmoni,e mi venne tolto un pezzo del mio polmone. Dio non mi lasciò mai da solo,Lui intervenne ,non solo per la mia operazione,ma nella mia vita,cambiandola completamente. Dio mi  ha finalmente liberato da questa brutta dipendenza.

Il miracolo più grande è che se ho voglia di bere una birra o un  bicchiere di vino,posso farlo tranquillamente senza ricadere nella dipendenza. Il Dio,di cui mi ero ribellato, è reale Lui vive, Lui aiuta,e adesso so che si interessa di me. Dio ha cambiato totalmente la mia vita,e ho deciso di raccontarvi la mia testimonianza e di non tenerlo solo per me, Voglio soprattutto dare un consiglio ai giovani se posso e dirvi  che nella vita c'è molto di più. Non solo feste, droga, alcool e "Falsi amici".Quando cerchiamo tutto questo è perchè dentro sentiamo un grande vuoto,ma Gesù può riempire quel vuoto,e io ne sono la prova. Solo Lui può colmare il dolore che proviamo, e solo Lui può sconfiggere ogni dipendenza, perché ha dato la sua vita morendo per noi!

Traduzione dal tedesco:

Vittorio D´Aversa / Stefania Reale

http://www.life.de/themen/people/erlebt/309217-von_alkoholsucht_befreit.html