Ho sbagliato tutto: Dio Esiste

 

Che senso ha vivere ? Quale e' lo scopo della mia vita ? Se morissi adesso, potrei dire che ha avuto senso la mia vita ? Sin da quando avevo 13 anni, mi sono fatto tali domande, e ho cercato di vivere giorno per giorno mirando a questi obiettivi:

  • Una buona formazione a scuola ed all' universita' 
  •  Una professione sicura, interessante ma non strana
  • Un buon stipendio che mi permetta di vivere bene e con famiglia
  • Una famiglia con una moglie senza idee strane per la testa
  • Una casa di proprieta' da cui nessuno mi possa mandar via

 Stranamente pero' ogni volta che raggiungevo i traguardi che mi ero posto (o mi erano stati richiesti) la gioia aveva una breve durata. Dopo i primi minuti di gioia, subentrava un vuoto in me, che mi poneva di fronte alla domanda ... ed ora cosa faccio ?
 All' eta' di quasi 40 anni, nonostante avessi raggiunto tutti gli obiettivi, ebbi una crisi profonda in me stesso. Anche in parte causata da dei colleghi invidiosi e un manager senza visioni per il futuro, crollai in me stesso.

Esoterismo

Un bravo medico mi consiglio' un libro da leggere, del famoso psicologo Seligmann, e anche in seguito a tale libro mi avvicinai al mondo dell' esoterismo. Per circa 3 anni fui quindi un attivo seguace di una scuola di arti marziali in cui l' aspetto filosofico veniva praticato solamente negli scalini piu alti dello studio. Alla fine di tale cammino, nel quale ero io stesso cresciuto di grado al punto in cui io stesso insegnavo ai novizi adulti, la lettura di un libro buddista finalmente mi apri' gli occhi. Infatti, grazie alle pratiche esoteriche avevo finalmente raggiunto una certa quiete interiore, autocontrollo, ed il mio fisico era temprato e capace di cose precedentemente a me non possibili, e di tutto cio' ero fiero.
Pero' le domande che erano alla radice della mia ricerca iniziale erano ancora senza risposta. Anzi, l' esoterismo mi aveva portato ad avere ancora altre domande: da dove proviene il Chi ... questa energia cosmica che inizio ha avuto ? chi l' ha creata ?
 Come detto, durante il Natale del 2003 casualmente trovai un libro in una libreria del mio paese, che si chiamava "Il significato della meditazione", commentato dal Dalai Lama e di antica origine buddista. Lessi tale libro molte volte di seguito, fino al momento in cui la frase di apertura del libro finalmente risuono' in me stesso come una voce tanto lontana, richiamandomi al catechismo ormai dimenticato: la meditazione buddista ha come obiettivo l' omniscenza - vuoi diventare omniscente ?

Cambio di rotta

 A tale domanda un' altra vocina mi disse "mai e poi mai: solo Dio e' omniscente !". A quel punto, aprii il cassettino del como' vicino al mio letto e vi trovai un estratto della Bibbia: materiale propagandistico dei Gideoni. Li lessi il vangelo di Matteo e mi resi conto che la Vita ha un senso, se si segue l' insegnamento di Gesu'.
 Per quanti obiettivi validi e morali uno possa avere, questi obiettivi sono sempre molto relativi:

  • il senso morale cambia a seconda del tempo e della geografia o cultura; 
  • i soldi prima o poi sono sempre troppi o troppo pochi; 
  • la famiglia puo' essere una gioia ma anche un cruccio;
  •  il lavoro anche e' un campo di battaglia, e gli immobili ... costano tanto di riparazioni.

 Il Vangelo dice chiaramente che "Peccato" e' "mancare l' obiettivo". Nel momento in cui Adamo ed Eva decissero esplicitamente di non fare la volonta' di Dio prendevano una strada diversa, ed il risultato di tale scelta e' di fronte agli occhi di tutti: dolore, morte, sofferenza.

 La Parola di Dio non e' stata data semplicemente per prepararci all' aldila', o meglio per farci sapere come fare ad andare in Paradiso: Dio desidera che noi gia' adesso viviamo una vita vera, e non solo che ci prepariamo per la vita eterna. 

 Forse tu pensi 

 

  • Se anche Dio ci fosse, e’ tanto lontano che non si interessa dei miei problemi 
  • Cosa mi porta ? Io ho altri problemi: salute, soldi, famiglia. “Chi fa da se’ fa per Tre!”
  • Ebraismo, Cristianesimo, Islam, Induismo, Buddismo: chi ha ragione?
  • Si, so che Dio esiste, ma la cosa non mi riguarda
  • Dio non esiste: la scienza lo ha dimostrato !
  • Religione: Oppio per I popoli! 


 Io rispetto quanto tu pensi, ma desidero che tu sappia che da quando io ho iniziato a seguire la Via che Gesu' indica nella Sua Parola, la mia vita e' cambiata. Non ho piu' paura del futuro, ora so che senso ha la mia vita: un senso che non finisce nel materiale ma che trasforma il materiale in una dimensione eterna. E tale obiettivo si chiama "Amare": una parola tanto violentata nei media, cui le hanno tolto il vero significato, che e' rappresentato da una persona speciale: Gesu'.

 Con la mia conversione (simile alla parola in-versione, che non vuol dire altro che "cambiare di direzione" ovvero puntare verso la direzione giusta, ovvero scegliere un obiettivo giusto) finalmente

  • la mia famiglia ha una base solida e comune con la quale affrontare tutti i problemi.
  • Inoltre, la mia famiglia si e' rapidamente allargata: le fanno parte tutti i fedeli di Dio del mondo: 
  • in essi ho trovato possibilita' di essere utile, ma anche di essere capito per come Dio mi ha fatto,
  • per portare a frutto le capacita' che Lui mi ha dato, servendo gli altri. 

Occhi aperti !

 Con la mia conversione, mi si sono aperti gli occhi ed ho finalmente iniziato a vedere "Dio in Azione". Consapevole che "il caso non esiste", ho iniziato a vivere in modo molto piu' intenso ogni situazione, vivendola guardando al di la' di essa, gestendola in modo iper-dimensionale: cercando di capire cosa Dio mi voglia comunicare in tale situazione, e come il mio carattere si possa migliorare attraverso tale situazione. Fra le tante azioni di Dio, ho avuto il privilegio di poter essere testimone ed a volte anche oggetto io stesso di guarigioni immediate ed altrimenti non spiegabili:

  • Una mano sotto alla zampa di una mucca, su cemento, che pero' non viene spappolata
  • Stenosi del piloro – guarigione in 3 giorni
  • Tumore retro-timpanico, sparito nel momento in cui e' stato aperto
  • Infarto: dal coma alla vita in 2 giorni
  • Intossicazione carbonica su enfisema da fumatore: dal coma al camminare .. in pochi giorni !
  • Un aiuto da 500 Km di distanza 
  • Consapevolezza di certe situazioni che poi sono accadute
  • ...: vivere con gli occhi aperti a Dio lo permette di vedere reale come e'.

 A questo punto, desidero narrare una storia vera, raccontata dal medico Luca, veramente esistito, nel suo Vangelo.

Appeso alla croce, il malvivente chiamato Gesta insultava Gesù dicendogli: “Se tu sei il Salvatore ora e’ il momento di dimostrarlo: salva te stesso e anche noi!". Disma, un malvivente alla pari di Gesta, lo rimproverava: “Ma che dici! Abbi timore di Dio ! Tu ed io questa tortura ce la siamo meritata, ma Gesù no! Gesù non ha fatto male a nessuno!". Rivolto a Gesù, Disma poi aggiunse: “Salvatore del Mondo, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno". Gesù gli rispose: “Ma certo caro Disma, ti garantisco: oggi stesso sarai con me in paradiso."

Dio ci da' la sua Parola onde aiutarci: il Suo desiderio e' che noi viviamo in modo che ha senso, che evitiamo problemi, e che se li abbiamo (magari anche per colpa nostra ma magari anche no) che reagiamo nel modo migliore. Io il brano di sopra lo capisco in questo modo:

Appeso alla croce, il malvivente chiamato Gesta insultava Gesù dicendogli: “Se tu sei il Salvatore ora e’ il momento di dimostrarlo: salva te stesso e anche noi!"

Quante volte noi stessi pensiamo che Dio non esiste perche' succedono certe cose brutte ? Quante volte diamo a Lui la colpa che invece sta' a noi stessi od ad altri uomini ? E la Chiesa, come pratica il fatto che Dio esiste ? Si comporta di conseguenza ? Le parole possono essere belle, ma senza i fatti ... contano ben poco !

Disma, un malvivente alla pari di Gesta, lo rimproverava: “Ma che dici! Abbi timore di Dio ! Tu ed io questa tortura ce la siamo meritata, ma Gesù no! Gesù non ha fatto male a nessuno!"

Dei due malfattori, uno si ravvede. Improvvisamente si rende conto che la sua vita fino a quel momento non aveva raggiunto uno scopo duraturo. Si rende conto che Dio e' piu' forte della morte, e che la vita poi continua. Finalmente e' giunto alla consapevolezza della santita' di DIo, della grandiosita' di Dio, della bonta' di Dio, della dimensione cosmica della capacita' di Perdono di Dio, dei miracoli che fa Dio, ma anche del Giudizio di Dio: tale consapevolezza e' il risultato di un profondo timore di Dio. Un timore reverenziale, non una paura che fa scappare, ma un profondo rispetto e sottomissione incondizionata a Dio. Ed ecco, con tale consapevolezza il malfattore riconosce e spiega come Gesu' sia la unica via per essere perdonati: Lui e' l' agnello senza macchia, solo lui puo' pagari i peccati del mondo.

Rivolto a Gesù, Disma poi aggiunse: “Salvatore del Mondo, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno".

Questa frase dimostra la fede che il malfattore ha, in Gesu', e la sua domanda di perdono eterno.

Gesù gli rispose: “Ma certo caro Disma, ti garantisco: oggi stesso sarai con me in paradiso.

Gesu risponde sempre alle nostre preghiere, ed e' sempre pronto di perdonare, anche per i peggiori malfattori. Lui legge nel cuore e nella mente, e non si lascia imbrogliare dalle parole. E anche quando uno non puo' piu' dimostrare con i fatti la propria fede, Gesu' perdona.

ABCD

 A questo punto un piccolo ABCD che io desidero estrarre da tale brano del Vangelo:

  • Apri il tuo Cuore a Dio, e ti si apriranno gli occhi! 
  • Bevi alla fonte della Sua parola, la Bibbia, e verrai guarito dal male del mondo
  • Correggi i tuoi obiettivi, e vivrai una Vita Vera - non solamente la Vita Eterna
  • non Disperare: Dio ti ama e ti aiuta

 

Luca Toldo