Ciao a tutti,per chi ancora non mi conosce ,mi chiamo Giusi C., ho 32 anni e sono sposata. Provengo da una famiglia cristiana ma dopo la morte di mio padre le cose cambiarono e ci allontanammo dalla chiesa. Dopo qualche anno conobbi mio marito e mia suocera che era, ed è ancora oggi , una testimone di Geova. Mi convinse a frequentare e studiare questa sua religione e cosi ne feci parte per circa 5 anni . Col tempo mi accorsi che c´era qualcosa dentro di me che non andava, infatti, mi sentivo talmente vuota ed insicura. Che ero entrata in confusione. Un giorno andai a trovare mia cognata e li incontrai, dopo tanto tempo che non ci vedevamo più, Dina e Samuele Soccio. Quel giorno mentre parlavano della Trinità, io ascoltavo incuriosita ma ero anche molto confusa. Trascorse molto tempo da quel giorno ma io non facevo altro che pensare e ripensare a quell'incontro e di quello che si era parlato,fu cosi che iniziai a fare delle ricerche sulla Bibbia per cercare di mettere chiarezza ai miei dubbi ma i testimoni di Geova mi convincevano del contrario con altri ragionamenti e cosi lasciai perdere e dimenticai quella storia. Un giorno, nel mese di luglio, mi sentii malissimo e i dottori scoprirono che ero affetta da una malattia cronica (Morbus Chrom) e che avrei dovuto curarmi con dei medicinali di cortisone. Questa malattia mi fece dimagrire di 14 kg nel giro di 6 settimane, mi sentivo molto debole, infatti, una mattina mi alzai per andare in bagno ma mi sentii cosi male che non riuscii a reggermi in piedi e crollai per terra. Fu in quel momento che mi inginocchiai e pregai il Signore con tutto il cuore,era la prima volta che lo facevo, sentii la sua presenza dentro di me. Era successa una cosa meravigliosa, lo Spirito Santo era venuto ad abitare dentro di me, è da allora che io credo in Lui. Ancora oggi sto male per via della malattia ma ora vedo le cose diversamente, mi rendo conto che solo Gesù ci può dare la salvezza e la vita eterna. Vi ringrazio per la vostra attenzione. Amen. Lui mi ha ascoltato;egli è stato attento alla voce della mia preghiera (Salmo 66:19 )

Giusi C.